Raffrescamento adiabatico per le case galleggianti del futuro

07 Marzo 2017

Raffrescamento adiabatico per le case galleggianti del futuro

I problemi ambientali di oggi spingono alla progettazione di nuovi edifici sostenibili, sempre più indipendenti, versatili ed energeticamente autosufficienti!

Il raffrescamento adiabatico è uno dei protagonisti di queste architetture del futuro.

The Floating architecture a raffrescamento adiabatico

Si chiamano case galleggianti – the floating architecture – gli edifici versatili e tecnologici in grado di rispondere ai bisogni più disparati. Inoltre, garantiscono più vantaggi, ambientali ed economici: non solo consumo di suolo zero e sicurezza contro la calamità naturali; le strutture modulari galleggianti che condivideranno le più importanti risorse indispensabili per la sussistenza dei loro abitanti, utilizzeranno un sistema di raffrescamento adiabatico a consumo quasi zero.

 L’esempio di FreiLichtHaus a consumo di energia zero

Molti sono oggi i progetti di città galleggiantiFreiLichtHaus è il prototipo dell’edificio che diventerà la base del quartiere galleggiante più grande d’Europa. Nato per sfruttare il lago Lausitzer Seenland (tra Sassonia e Brandeburgo), presenterà copertura fotovoltaica e camino a idrati si sale per il riscaldamento. Un sistema di raffrescamento adiabatico, invece, contribuirà a generare aria fresca a consumo di energia zero.

Le case galleggianti come FreiLichtHhaus riqualificheranno porti tratti urbani di vie fluviali, migliorando la qualità dell’acqua e della vita dei cittadini. 

Perché il raffrescamento adiabatico per gli edifici sostenibili del futuro?

Nonostante le sue antiche origine il sistema adiabatico, utile per il raffrescamento di edifici a energia quasi zero, si basa sul principio fisico dell’evaporazione dell’acqua che abbassa la temperatura dell’ambiente indoor. Lo scambio di energia tra acqua e aria, inoltre, non costa energia: esso comporta ridotti consumi idrici in cambio di aria fresca e purificata in qualsiasi ambiente di qualsiasi dimensione e pure con porte e finestre aperte.

Un altro vantaggio dei raffrescatori adiabatici? Non utilizzano liquidi refrigeranti o gas dannosi per l’ozono: ecco perché rappresentano la soluzione ideale per gli edifici intelligenti del futuro. Risparmiano energia e rispettano l’ambiente.

Aquarial

Numero 1 in Italia

Socaf, fondata nel 1982, e vincitrice del Premio Industria Felix 2018, che la riconosce come la Migliore Piccola impresa della provincia di Bergamo, è attiva da 15 anni anche nel settore del raffrescamento evaporativo con il marchio Aquarial, leader del settore. La consolidata esperienza di Aquarial è il punto di forza dell’azienda, oggi numero 1 in Italia per il raffrescamento evaporativo. Oltre 2.000 clienti soddisfatti, tra cui più di 700 per impianti di raffrescamento fissi distribuiti come evidenziato in mappa.