Raffrescamento capannoni industriali: la soluzione raffrescatori fissi

14 Marzo 2017

Raffrescamento capannoni industriali: la soluzione raffrescatori fissi

Combattere il caldo in un capannone non è facile, né economico. Il lavoro industriale e l’utilizzo di macchinari alza le temperature sia in inverno che in estate senza differenze. Come combattere l’aumento importante di calore che mette a rischio lucidità e benessere?

Per il raffrescamento di capannoni industriali prova la soluzione raffrescatori fissi!

L’alternativa ecologica per il raffrescamento capannoni

Quando la temperatura va fuori controllo, quando non si dispone di un impianto di ventilazione appropriato e la produttività in un capannone industriale è a rischio, è ora di correre ai ripari e cercare la soluzione di aria fresca più vantaggiosa.

Il raffrescamento di capannoni industriali agisce contro:

  • Cattiva concentrazione degli operai
  • Aumento del rischio infortuni
  • Rischio errori di produzione frequenti
  • Problemi con materie prime e altri materiali che soffrono il caldo

Ma quale sistema di climatizzazione scegliere?

La risposta è il raffrescamento adiabatico, capace di far evaporare l’acqua sottraendo calore all’ambiente in cui è posto. L’azione rinfrescante avviene senza utilizzare liquidi refrigeranti e consumando quantità minime di corrente e acqua. Ecco perché i raffrescatori evaporativi sono definiti anche ecologici: non solo hanno cura della nostra salute, ma rispettano anche l’ambiente.  

Tipologia di raffrescatori fissi per capannoni industriali

Quale raffrescatore evaporativo scegliere per il tuo capannone industriale? Vale la pena considerare l’ampiezza dello spazio, le macchine operative all’interno e il numero di operai lavoratori. Se l’ambiente è di medie/grandi dimensioni meglio optare per un impianto  fisso,ovvero raffrescatori fissi capaci di raffrescare ambienti unici fino a 400 mq.

Per il raffrescamento di capannoni industriali Aquarial presenta AQU Windows, AQU 18.000 l/LAQU 30.000. Non solo rinfrescano grandi ambienti consumando 25-30 l di acqua al massimo, ma lavorano silenziosamente spendendo 2€ al giorno.

Un altro vantaggio dei raffrescatori  fissi Aquarial? La possibilità di personalizzare il tuo impianto con l’eventuale installazione di diffusoricanalizzazione ed estrattori.

raffrescatori fissi Aquarial, da tetto o da tetto, si prendono cura dell’ambiente industriale con bassi consti di installazione e di esercizio. 

Aquarial

Numero 1 in Italia

Socaf, fondata nel 1982, e vincitrice del Premio Industria Felix 2018, che la riconosce come la Migliore Piccola impresa della provincia di Bergamo, è attiva da 15 anni anche nel settore del raffrescamento evaporativo con il marchio Aquarial, leader del settore. La consolidata esperienza di Aquarial è il punto di forza dell’azienda, oggi numero 1 in Italia per il raffrescamento evaporativo. Oltre 2.000 clienti soddisfatti, tra cui più di 700 per impianti di raffrescamento fissi distribuiti come evidenziato in mappa.