Tu sei qui

Raffrescatore portatile AQU 4.000 M

Raffrescatore portatile AQU 4.000 M

Il raffrescatore portatile AQU 4.000 M è ideale per rinfrescare ambienti di medie e piccole dimensioni.

I raffrescatori portatili Aquarial sono la soluzione efficiente, economica ed ecologica per il raffrescamento localizzato di spazi interni o esterni. Non necessitano d’installazione, sono facilmente posizionabili e trasportabili e sono pronti all’uso.

Il raffrescatore portatile AQU 4.000 M, silenzioso e di estetica piacevole è l’ideale per ambienti piccoli o domestici. Raffresca fino a 60 m² di aria in un ambiente unico, ha una potenza di 180 W e un consumo d’acqua pari a 3-5 litri per ora. È dotato di quadro di controllo a parete LCD, telecomando, scarico manuale dell’acqua e sistema di pulizia all’arresto.

A differenza dei tradizionali impianti di condizionamento, che oltre ad avere elevati costi d’installazione e di consumo energetico funzionano solo con porte e finestre chiuse, riciclando sempre la stessa aria, il raffrescatori d'aria rinfrescano, filtrano e ricambiano l’aria in modo totalmente ecologico e silenzioso con porte e finestre aperte.

Caratteristiche Distintive

Superficie d’aria raffrescata: 
60 mq - ambiente unico
Consumo d'acqua: 
3-5 l/h
Potenza: 
180 W
Dimensioni: 
55 x 40,8 x 166,5 cm
Rumorosità: 
≤ 62 db

Ideale per

  • Per i piccoli ambienti, lavorativi o commerciali fino a 60 m² (ambiente unico).
  • Per il raffrescamento localizzato di piccoli ambienti interni o esterni: stanze singole, balconi, verande, gazebo ecc.
  • Per il raffrescamento localizzato domestico

Ecologico ed economico, il raffrescatore portatile AQU 4.000 M rinfresca e purifica l’aria di ambienti e spazi domestici fino a 60 m² in un ambiente unico, con una spesa inferiore a 1 € al giorno, sfruttando semplicemente il principio naturale dell’evaporazione: l’aria calda viene aspirata, passa attraverso filtri pregni di acqua che ne abbattono la temperatura e torna all’ambiente rinfrescata e purificata.

Anche nei piccoli ambienti infatti è importante un frequente ricambio d’aria per evitare il cosiddetto inquinamento indoor, ovvero l’inquinamento degli ambienti interni. Secondo un recente studio della Sheffield University (Uk) infatti, le cucine degli appartamenti di città sono tra i luoghi più inquinati in assoluto. Quando d’estate si aggiunge il caldo l’ambiente domestico rischia di diventare invivibile.

Settori di applicazione