Climatizzazione: la qualità dell’aria come fattore chiave per la salute dei lavoratori

15 Aprile 2021

Climatizzazione: la qualità dell’aria come fattore chiave per la salute dei lavoratori

Il ruolo degli impianti di climatizzazione nella ventilazione degli ambienti è indispensabile per mantenere il comfort termico necessario a tutelare la salute dei lavoratori.

 

Garantire il corretto microclima ambientale, una ventilazione adeguata e ricambi d’aria frequenti sui luoghi di lavoro è fondamentale. L’aria che respiriamo è di vitale importanza e la sua qualità dipende dalla realtà del singolo contesto lavorativo, dalle persone che vi operano e dall’efficienza dei sistemi di areazione. Gli impianti di climatizzazione, se correttamente gestiti, permettono di mantenere condizioni di comfort termico che garantiscono la salubrità degli ambienti, riducendo la carica virale presente nell’aria e inquinanti di natura biologica che possono incidere sulla salute dei lavoratori.

Nel rispetto delle normative in termini di sicurezza sul lavoro occorre perciò incentivare il ricambio d’aria nei luoghi chiusi, adoperandosi in modo adeguato nella realizzazione e nel mantenimento di uno o più impianti su misura delle specifiche esigenze. Oggi più che mai, infatti, si comprende l’importanza della qualità dell’aria indoor e si cerca di apprendere e applicare le soluzioni più efficaci per garantire la salute dei propri dipendenti e, di naturale conseguenza, la produttività dell’azienda.

 

Tutte le indicazioni per gestire al meglio il microclima sul posto di lavoro

Il DL. n.81 del 9 aprile 2008 relativo alla salute e la sicurezza sul lavoro fornisce tutte le indicazioni necessarie per gestire al meglio il microclima ambientale sui luoghi di lavoro. Richiede la valutazione del rischio prendendo in esame sia i diversi parametri ambientali che determinano il benessere termico dei lavoratori che tutti gli altri rischi a cui possono essere esposti in base alla propria specificità settoriale, e necessita della redazione di un Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) su cui basare le misure preventive e protettive da mettere in atto in azienda.

Il benessere dei lavori è determinato da alcuni fattori essenziali riguardanti l’aria:

  • temperatura
  • velocità
  • umidità relativa
  • temperatura media radiante

Sulla base di questi fattori bisogna applicare le dovute accortezze, che comprendono non solo un numero adeguato di cicli di ricambi d’aria quotidiani (l’ISS nel “Rapporto ISS COVID-19 N° 33/2020” afferma che già con 15 ricambi viene eliminato il 99% degli inquinanti gassosi ogni 20 minuti) ma anche una temperatura compresa fra i 18-20°C durante l’inverno e inferiore al massimo di 7°C rispetto a quella esterna durante l’estate. I sistemi di ventilazione devono poter mantenere sotto controllo la percentuale di umidità presente nell’ambiente e la manutenzione, pulizia, bonifica e sanificazione degli impianti deve essere programmata con regolarità. È inoltre vivamente consigliato eliminare la funzione di ricircolo dell’aria all’interno degli impianti, per evitare l’eventuale trasporto di agenti patogeni e la loro immissione nell’ambiente produttivo.

In caso di scarsa o inadeguata manutenzione, infatti, gli impianti di climatizzazione possono rappresentare una fonte di microrganismi potenzialmente dannosi per la salute dell’uomo, fra cui possiamo citare batteri, virus, funghi, acari e pollini.

 

Il raffrescamento evaporativo come soluzione efficace e continuativa

Se non l’hai ancora preso in considerazione per la tua azienda, ti suggeriamo di affidarti al raffrescamento evaporativo per mantenere gli ambienti lavorativi freschi e privi di agenti patogeni. I vantaggi che comporta sono numerosi e di grande rilevanza:

  • Permette di effettuare costanti ricambi d’aria
  • Funziona efficacemente con porte e finestre aperte
  • Aiuta a risolvere i problemi di muffa, polvere, condensa e umidità
  • Riduce la carica virale presente nell’ambiente
  • L’installazione e la manutenzione sono facili ed economiche
  • Abbatte i consumi e fa risparmiare sulle risorse energetiche
  • Non impiega liquidi refrigeranti o gas dannosi per l’ambiente
  • Dispone di tecnologie aggiuntive per la gestione da remoto rispondendo ai requisiti dell’Industria 4.0

Noi di Aquarial ti seguiamo dall’analisi preliminare all’installazione e personalizzazione dell’impianto, che può essere 100% customizzato rendendolo adatto a qualsiasi settore lavorativo e fornito chiavi in mano. Disponiamo inoltre di un servizio completo di assistenza post vendita che comporta sia la completa disponibilità dei nostri tecnici per la manutenzione e assistenza straordinaria con tempi di intervento tempestivi, sia un piano di assistenza programmata studiato per aiutarti a prevenire i principali problemi legati ai cambi di stagione.

Verificare il buon stato di funzionamento di ogni impianto ed effettuare un’accurata pulizia e sanificazione a cadenza regolare è indispensabile per allungare la vita di ogni raffrescatore e per garantire sempre una buona qualità dell’aria a vantaggio del benessere e della sicurezza dei lavoratori.

Un impianto ben progettato, gestito e mantenuto può infatti contribuire in maniera significativa alla riduzione del rischio di sviluppo e trasmissione di virus e batteri attraverso l’aria. Inizia subito a prestare maggiore attenzione all’importanza degli impianti di ventilazione e climatizzazione sugli aspetti legati alla salute e alla sicurezza sul luogo di lavoro: contattaci per ricevere maggiori informazioni, i nostri esperti sono a tua disposizione!

Richiedi informazioni