Industria 4.0: agevolazioni fiscali sull’acquisto dei raffrescatori Aquarial

11 Maggio 2021

Industria 4.0: agevolazioni fiscali sull’acquisto dei raffrescatori Aquarial

I raffrescatori industriali di Aquarial rispondono ai requisiti dell’industria 4.0. Credito d’imposta pari al 50% per tutto il 2021.

 

L’estate è alle porte e se stai cercando il migliore impianto da installare nella tua azienda per permettere ai tuoi dipendenti di lavorare con serenità per tutta la stagione calda, sarai felice di sapere che, grazie al Piano Nazionale Industria 4.0, puoi beneficiare di importanti agevolazioni fiscali fino al 31 dicembre 2021. 

Hai un capannone, un’officina, un laboratorio, un magazzino o una qualsiasi altra struttura con ampi locali difficili da rinfrescare durante l’estate perché sei costretto a tenere porte e finestre aperte? Quale, se non questo, è il momento migliore per preoccuparsi dell’impianto di raffrescamento della tua industria! 

Nell’articolo ti spiegheremo quanto è semplice accedere alle agevolazioni fiscali del Piano Industria 4.0 nel caso scegliessi di installare uno o più raffrescatori fissi Aquarial: la soluzione più economica, ecologica ed efficiente sul mercato per combattere il caldo.

 

Cosa prevede Industria 4.0

Industria 4.0 è il Piano Nazionale delineato per incentivare la quarta rivoluzione industriale, una trasformazione che vede protagoniste tutte quelle tecnologie innovative capaci di migliorare e rivitalizzare gli impianti di produzione e il benessere dei lavoratori, con conseguente aumento della produttività e riduzione degli sprechi. Per incentivare le aziende ad aggiornare i loro impianti e allinearsi alla trasformazione industriale in corso, lo Stato ha promosso importanti agevolazioni fiscali.

Tra le tecnologie innovative e in linea con l’Industria 4.0 troviamo anche i raffrescatori fissi di Aquarial dotati del Controller Plus, una tecnologia supplementare che consente di gestire i macchinari di raffrescamento da remoto, tramite pc, tablet e smartphone. Ciò significa che, come stabilito dalla Legge di Bilancio 2021, le aziende che decidono di dotarsi di un impianto di raffrescamento evaporativo dotato di Controller Plus, fino al 31 dicembre 2021 beneficiano del credito d’imposta pari al 50%.

 

3 raffrescatori Aquarial 4.0 READY

Il Controller Plus di Aquarial è una tecnologia innovativa dotata di un’intuitiva interfaccia touchscreen da installare in azienda, che risponde ai requisiti di Industria 4.0 perché consente di gestire i raffrescatori da remoto. Una volta collegati al controller, pc, tablet e smartphone consentono di comandare a distanza un raffrescatore o un gruppo di raffrescatori di una determinata zona. Puoi gestire o programmare accensione e spegnimento, regolare la velocità delle ventole e dell’estrattore e monitorare e impostare temperatura dell’aria e umidità.

Un altro grande vantaggio derivante dall'installazione del Controller Plus riguarda la sua capacità di rilevare eventuali malfunzionamenti e inviare input al sistema gestionale, in modo tale da mantenere sempre in sicurezza l’impianto di raffrescamento dell’azienda.

Per poter beneficiare del credito d’imposta pari al 50%, è necessario installare il Controller Plus su uno dei 3 raffrescatori fissi Aquarial che ne prevedono l’integrazione: AQU 50.000, AQU 30.000 I e AQU 18.000 I/L/S. Si tratta di tre modelli di raffrescatori industriali che possono essere applicati a pareti o soffitti e che raffrescano ambienti da 100 a 500 mq, con una rumorosità inferiore a 78 db, un consumo massimo di 25-30 litri/ora e una spesa complessiva pari a 2€ al giorno.

 

Perché scegliere i raffrescatori evaporativi Aquarial?

Oltre a beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dal Piano Nazionale Industria 4.0 disponibili fino a dicembre 2021, il raffrescamento evaporativo rappresenta la migliore tecnologia per rinfrescare i grandi ambienti di lavoro con porte e finestre aperte anche durante i mesi più caldi. Si tratta infatti di una soluzione:

  • economica, sia in termini di costi di installazione, che di manutenzione, che di consumo;
  • ecologica, perché non impiega liquidi refrigeranti dannosi per l’ambiente e non spreca acqua ed energia elettrica;
  • efficace, perché l’aria, oltre a essere raffrescata, viene anche sanificata.

Secondo uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità, infatti, i raffrescatori evaporativi sono uno dei metodi di raffrescamento degli ambienti migliore per ridurre la carica virale, perché generano continui ricambi d’aria. Secondo il Rapporto ISS COVID-19 N° 33/2020, già con 15 ricambi viene eliminato il 99,9% degli inquinanti gassosi ogni 20 minuti.

 

Visita la pagina dedicata all’Industria 4.0 o contattaci per approfondire il tema e ricevere maggiori informazioni sui raffrescatori Aquarial che rispondono ai requisiti per ricevere le agevolazioni fiscali.

Richiedi informazioni