Controlla l’umidità di casa con un raffrescatore adiabatico

28 Marzo 2017

Controlla l’umidità di casa con un raffrescatore adiabatico

Un impianto di climatizzazione dell’aria controlla la temperatura, mantiene un adeguato tasso di umidità e garantisce la buona qualità dell’aria per tutto l’anno. Tuttavia, non è facile raggiungere il livello di umidità relativa ideale se non si dispone di un raffrescatore adiabatico che sfrutta il principio dell’evaporazione.

Climatizzare non significa umidificare o deumidificare un ambiente

Climatizzare un ambiente non significa solo ottenere la temperatura ideale desiderata, ma mantenere un’umidità relativa dell’aria accettabile e contribuire alla sua purificazione.

Proprio quando si parla di umidità è necessario considerare che, in un ambiente indoor, essa è influenzata da fonti interne che generano vapore e da fonti di immissioni di aria esterna. Sia in estate che in inverno il valore dell’umidità relativa costante cambia in base al numero di persone che vivono nell’ambiente e all’impianto di immissione aria esterna.

Umidificare e deumidificare è, in tutti questi casi, una necessità costante!

Raffrescamento adiabatico e umidità

Ti sei mai chiesto qual è la differenza tra temperatura effettiva e percepita in un ambiente? Esse ci arrivano sotto forma di sensazioni e, se non bilanciate, causano brividi, sudorazione e altre situazioni spiacevoli.

L’umidità contribuisce a migliorare il nostro benessere e comfort: ecco perché è necessario tenerla sotto controllo! Se il tasso di umidità è troppo alto (oltre l’80%) o troppo basso (sotto il 20%) l’ambiente diventa afoso o l’aria troppo secca, causando fastidi mentre si respira o si produce saliva.

Quale sistema di climatizzazione scegliere per umidificare correttamente il tuo ambiente di vita e lavoro? Noi ti suggeriamo un raffrescatore adiabatico.

Un raffrescatore adiabatico controlla l’umidità dell’aria

Umidificare un ambiente è possibile immettendo vapore acqueo nell’area stessa o in una esterna di ventilazione. Tuttavia , questa operazione e gli strumenti utilizzati richiedono elevato consumo energetico.

Un raffrescatore adiabatico, sfruttando il principio dell’evaporazione dell’acqua presente nell’aria di un qualsiasi ambiente, non solo ne abbassa la temperatura, ma contribuisce a mantenere l’umidità dell’aria in condizioni ottimali, per vivere, lavorare, fare sport.

Inoltre, un raffrescatore adiabatico aumenta il calore latente a scapito del calore sensibile, senza essere supportato da energia esterna. Esso offre quindi la giusta umidità a qualsiasi ambiente in modo ecologico e più economico.