La manutenzione invernale dei raffrescatori

08 Ottobre 2018

La manutenzione invernale dei raffrescatori

Con il calo delle temperature avete spento il vostro raffrescatore? Credete che sia sufficiente spegnerlo e riaccenderlo la prossima estate? Niente di più sbagliato!

In questo articolo vi spieghiamo quali sono i passi da compiere adesso per la manutenzione invernale raffrescatori, prima di considerare a tutti gli effetti chiusa la stagione estiva del vostro impianto.

 

L’importanza della manutenzione

Ogni raffrescatore Aquarial richiede una periodica manutenzione, da svolgere annualmente al termine della stagione estiva. Si tratta di un’operazione fondamentale per garantire il corretto funzionamento dell’impianto, prevenendo inoltre la comparsa di eventuali problematiche, che se individuate tempestivamente possono essere risolte con facilità.

 

Messa in sicurezza

L’abbassamento delle temperature nei mesi invernali e il conseguente congelamento dell’acqua contenuta negli impianti possono arrecare seri danni al raffrescatore. La soluzione è semplice: prima del freddo invernale è opportuno effettuare una messa in sicurezza dell’impianto. Un’accurata chiusura invernale deve comprendere la manutenzione con svuotamento dell’acqua rimasta all’interno dell’impianto, e il montaggio di teli sugli impianti di raffrescamento esposti all’esterno.

In particolare, le operazioni previste da Aquarial per una corretta chiusura invernale sono:

  • Chiusura dell’alimentazione dell’acqua
  • Verifica del completo svuotamento della canalizzazione dell’acqua
  • Controllo dello svuotamento della vasca dell’acqua
  • Montaggio di teli di protezione, dove presenti

 

Pulizia e sanificazione

Prima del riavvio estivo è bene ricordarsi di effettuare un’accurata pulizia e sanificazione dell’impianto, con verifica del buono stato di funzionamento dello stesso. Oltre a mantenenere la corretta funzionalità della macchina, queste operazioni hanno il fondamentale compito di preservare la pulizia dell’aria durante l’utilizzo.

 

Attenzione alla legionella

Il batterio della legionella tende a proliferare in condizioni di stagnazione di liquidi, specialmente in presenza di incrostazioni e sedimenti, e con temperature dell’acqua fra i 25 e i 42 gradi. L’infezione da legionella può essere contratta attraverso l’inalazione di acqua contaminata, con conseguenze talvolta gravi. Per prevenire la proliferazione si rende indispensabile la pulizia e la sanificazione degli impianti in cui circola e potenzialmente ristagna acqua.

 

Per maggiori informazioni sulla manutenzione pre-invernale dei raffrescatori, potete contattarci senza impegno.