Storia del raffrescamento evaporativo: il frigorifero in argilla

02 Settembre 2015

Storia del raffrescamento evaporativo: il frigorifero in argilla

Il raffrescamento evaporativo ha un’antica storia: dagli Egizi ai popoli del deserto del Sahara, i nostri antenati lo hanno utilizzato in vari modi per raffrescare in modo naturale ambienti e cibi.
L’evaporazione dell’acqua è dunque il principio che da sempre sta alla base dei moderni sistemi di raffrescamento adiabatico per ambienti.

L’evaporazione è sostenibile

Negli ultimi anni, complice la crescente attenzione verso la sostenibilità ambientale, sono stati in molti a riportare alla ribalta l’evaporazione come metodo naturale di raffrescamento di ambienti. Architetti, designer ed esperti di risparmio energetico si sono impegnati nell’ideazione di una serie di prodotti da mettere sul mercato, per rinfrescare cibi e bevande nel rispetto della natura.

Il primo frigorifero Coolgardie, nato da un’idea dei minatori australiani, è stato un esempio di utilizzo di raffrescamento. Anche in India il progetto è diventato realtà: il raffrescamento evaporativo ha reso possibile la conservazione dei cibi tramite un sistema ecologico e soprattutto alla portata di tutti.

Raffrescamento senza elettricità

L’idea del frigorifero “rurale”, utilizzabile da chiunque vivesse in qualsiasi condizione economica e ambientale, è di Mansukh Prajapati: un artigiano indiano dell’argilla. Il progetto, nato in seguito al terremoto che nel 2001 che colpì lo stato di Gujarat in India causando seri danni e molte vittime, fece precipitare il paese, già povero, in una grave crisi economica.

Costruito in argilla, il frigorifero evaporativo di Mansukh Prajapati funziona senza energia elettrica, sfruttando il principio dell’evaporazione dell’acqua per rinfrescare il cibo. L’artigiano dell’argilla aveva pensato a un metodo per poter garantire cibi freschi anche in luoghi difficilmente raggiungibili ed economicamente svantaggiati. Il brevetto Mitticool ha spopolato immediatamente: una doppia camera in argilla all’interno della quale l’acqua gocciola sottraendo, tramite evaporazione, calore ai cibi contenuti all’interno.

Raffrescamento evaporativo e sviluppo rurale: il binomio vincente

Il brevetto Mitticool ha vinto nel 2005 il Premio Nazionale per lo Sviluppo Rurale. Grazie al patrocinio di molti sponsor di fama internazionale, come Discovery Channel e BBC, il metodo del raffrescamento evaporativo è stato riconosciuto come la soluzione più ecologica, economica e sostenibile in India, per la conservazione dei cibi.