Tu e il tuo bisogno di aria fresca

11 Aprile 2017

Tu e il tuo bisogno di aria fresca

In estate e in inverno il nostro bisogno di aria fresca è presente e costante. Tuttavia, durante la bella stagione, raffrescare gli ambienti indoor è una necessità che aiuta la normale quotidianità, a casa e al lavoro.

Non rinunciare mai al tuo bisogno di aria fresca; ma sai perché è così importante?

L’effetto foresta respirando aria fresca

Respirare aria fresca porta benefici alla psiche, all’umore e al fisico. Il così chiamato effetto foresta è una vera e propria terapia che riduce lo stress e fa crescere la serenità; inoltre, rinforza il sistema immunitario.

Sentirsi meglio, più in forma e pieni di energia è la tipica sensazione di chi, dopo una passeggiata all’aria fresca, riprende la propria routine.

Respirare aria fresca stimola il senso di pace, benessere e sicurezza; la sensazione positiva si ripercuote anche a livello cellulare. Da qui, la proposta attuale di aumentare le zone verdi in città: una novità che potrebbe impattare decisamente sulla vita e il benessere di ognuno di noi.

Non solo più salute e migliori condizioni di vita per tutti, ma lavoro in ambienti di qualità e meno costi di assistenza sanitaria.

Il bisogno di aria fresca in ambienti indoor

A casa, in ufficio, in azienda, come in qualsiasi luogo di vita e lavoro, il ricambio d’aria contrasta la proliferazione di malattie  respiratorie e ostacola il contagio. La ventilazione degli ambienti è perciò una buona regola di convivenza e aiuta a prevenire i malanni di stagione.

Un ambiente salubre nasce dall’aria che, circolando, evita il ristagno e ostacola l’aumento dell’umidità: causa di muffe e situazioni antiestetiche. Inalare aria fresca aiuta i polmoni a prendere respiri profondi che aumentano la quantità di ossigeno al cervello e nel corpo, sviluppando uno stato di benessere generale.